ALNILAM


  3/4 frontali

 

 

  La forma

  Come un codice criptato, da uno qualsiasi dei suoi elementi si potrebbe ricavarne gli altri, come se avessero un dna. In effetti una volta nata l' idea portante (il codice, appunto) sono bastati pochi giorni per terminare i dettagli formali. Gli studi sulle proporzioni che lo hanno fatto nascere potrebbero benissimo venire applicati per un componimento musicale, in quanto intreccio di elementi in armonia uno con l' altro, imprescindibili uno dall' altro.

I pannelli amaranto sono in legno di iroko, facilmente intercambiabili con altri colori......si sa, per i gusti non c'Ŕ niente di universale ; ). Anche le parti in acrilico possono esser montate e smontate con gran facilitÓ, assieme ai pannelli superiori.

CuriositÓ: le pendenze ed i giunti di tutta la parte superiore proteggono l'interno dalle tipiche calamitÓ a luce soffusa (classico bicchiere rovesciato per sbaglio), pur garantendo la ventilazione.

(E' in arrivo la nuova corazza in CorianÔ di DuPont, una resina polimerica dalle ottime caratteristiche smorzanti, giÓ colorata in pasta.)

 

La base e' lavorata al tornio da una lamina di 8mm, le sue feritoie sono accordate in modo da impedire il passaggio di precise frequenze, agendo sulle principali linee di trazione meccanica.

Sul frontale Ŕ presente un telaio conformato in modo da sostenere i  toroidi in verticale, e di assorbirne le vibrazioni prima che arrivino ai dissipatori laterali.

La struttura centrale e' una doppia iperbole convessa realizzata a mano in resina armata con rete d' alluminio. Ha il preciso compito di mettere in trazione in frontale con il posteriore, in maniera non totalmente rigida, annullando velocemente qualsiasi vibrazione o riverbero e rendendo l' intero telaio completamente sordo agli urti.

 

  La sostanza

 

  E' un finale di potenza audio  totalmente dual mono. Il primo modello elettrico deriva dal SuperTigre di Bartolomeo Aloia. Il circuito Ŕ totalmente ottimizzato; alcune modifiche riguardano il numero di finali, portati da 4 a 8 per canale. I primi BJT utilizzati furono dei Motorola MJ1500x selezionati e montati su 2 piani, divisi in ramo negativo e positivo in modo indipendente, in modo da uniformare la temperatura il pi¨ velocemente possibile ( 38 gradi con 25 di temp. amb.). Sono in fase di collaudo alcuni modelli Sanken in case plastico ed una versione totalmente in classe A.

  Gli stadi di ingresso  sono selezionati e duplicati con accoppiamento termico, per minimizzare le differenze di guadagno tra i canali, per raddoppiarne la resistenza e la velocitÓ ai picchi in ingresso, e per annullare l' offset senza bisogno di regolatori.

  I componenti interni sono tra i migliori disponibili sul mercato, (il cablaggio Ŕ VDH all'argento).  Lo stadio di filtraggio Ŕ ottenuto con una batteria di diodi ultrafast e 97.000 microF per canale, 20.000 dei quali mediante condensatori Black Gate. 

  Lo stadio di guadagno pu˛ essere controllato direttamente dal pre  ALNITAK, per mezzo di una connesione apposita, in automatico, in modo da minimizzare gli effetti del potenziometro sul segnale, diminuendo i consumi del finale e riducendo il rumore di fondo.

 

  Altri dati (validi con 8 bjt per canale, e soggetti a variazione):

 

Impedenza di ingresso: >50KOhm su ingresso sbilanciato/bilanciato.

Damping factor: >200

Potenza RMS: 140 W su 8 Ohm, 260 W su 4 Ohm e 500 W su 2 Ohm

Potenza impulsiva:  260 W su 8 Ohm, 400 W su 4 Ohm.

Dimensioni: 54 x 54 x 25 h.  Peso: 37 Kg.

 

 

  note: il materiale presente in queste pagine Ŕ integralmente  tutelato dalla Legge 650 Art.1 comma 58 del 23/12/1996 in quanto opere di design  coperte da brevetto. Tutti i diritti di copyright appartengono a Cristian Luca Atzori.

per qualsiasi domanda:  zebrauno@zebrauno.com

 


  Chiaramente visibile il primo piano di BJT.


  I circuiti sono montati in verticale, disaccoppiati meccanicamente dal telaio e dai finali.

 

Il telaio completo di piedi, radiatori, supporti per i finali e curvatura di trazione..

Alnilam Ŕ pensato per essere sovrapposto senza variarne le proprietÓ smorzanti ed armoniche. 

(il disegno mostra  lo scarico delle forze)

 

L'afflusso d'aria Ŕ dimensionato per i singoli stadi

 

Tutti i connettori sono montati su anello di teflon tornito. E' facilissimo montare gli ingressi bilanciati, senza forare il telaio.